Palo Santo – Il viaggio inizia dalla foresta amazzonica…

Palo Santo – Il viaggio inizia dalla foresta amazzonica…

..protagonista della storia del Palo Santo è la foresta amazzonica che, ancora una volta, si dimostra essere l’affascinante madre di antiche tradizioni e risorse preziose per tutti.
E’ infatti nelle Americhe centro-meridionali che ha origine la Bursera Graveolens, un albero tropicale di medie dimensioni, diffuso in Ecuador, Bolivia, Perù e Brasile.

Più conosciuto con il nome di Palo Santo, tale albero è considerato sacro e pertanto non viene mai tagliato mentre è in vita. Secondo un’usanza rispettosa della pianta e dell’ambiente, infatti, vengono raccolti solo i rami e i pezzi di legno già caduti a terra spontaneamente. La raccolta avviene dopo 4-10 anni dal momento della morte del legno, tempo durante il quale esso ha modo di seccare e maturare a contatto con particolari mucillagini naturalmente presenti nel suolo. Avviene in questo modo la fermentazione della resina e dell’olio essenziale contenuti nel legno, che dà origine al caratteristico e intenso profumo del Palo Santo.
L’aroma può variare leggermente a seconda dei componenti presenti nel terreno dove è cresciuta la pianta, ma rimane comunque dolce e piacevole.
Quando si brucia un bastoncino di Palo Santo, quindi, non si sta semplicemente accendendo un incenso… si vuole invece far parte di un’esperienza, condividere un bagaglio culturale che viene da lontano, assaporarne l’aroma, le credenze e le forze che porta con sè… e ricevere in cambio il dono del benessere.

L’appellativo di “Santo” è dovuto al momento dell’anno in cui avviene la fioritura dell’albero, ovvero nel periodo di Natale!
Gli sciamani utilizzavano questo incenso nelle cerimonie religiose perchè convinti che fosse in grado di facilitare il contatto con gli dèi mentre, nella tradizione indigena, è di buon auspicio per le coppie di sposi piantare un piccolo nuovo albero di Bursera graveolens per proteggere la loro unione per il resto della vita.
I bastoncini di Palo Santo hanno, inoltre, il valore di custodire una cultura dell’ecosostenibilità; il loro utilizzo non viola le foreste, non contengono conservanti e durano nel tempo, in quanto il bastoncino può essere acceso più volte e non necessita di essere bruciato totalmente in una singola occasione.


Aggiungimi alla lista d'attesa Ti informeremo quando l'articolo sarà nuovamente disponibile. Ti chiediamo di inserire un indirizzo email valido.
You need to Login for joining waitlist.