Il Palo Santo è un albero tropicale che cresce spontaneamente in alcune zone dell’America Centro-Meridionale. Il suo nome deriva dalla sua fioritura, che avviene il giorno di Natale. Portatore di buon auspicio, è usato tradizionalmente per riti sciamanici, esoterici e  per cerimonie religiose. La produzione avviene nel pieno rispetto dell’ambiente e dell’albero stesso, in quanto si impiegano rami già caduti a terra e seccati naturalmente per almeno 4-10 anni.

Registrati per conoscere la disponibilità e il prezzo
Sei un privato?

Il Palo Santo (Bursera graveolens) è un albero tropicale che cresce spontaneamente in alcune zone dell’America Centro-Meridionale e viene coltivato nelle regioni dell’Ecuador e del Perù.
Il suo nome deriva da una particolarità legata alla sua fioritura, che avviene il giorno di Natale.

Per preservare questa pianta protetta, la raccolta del suo legno, considerato benefico, quasi sacro, avviene in maniera naturale, nel pieno rispetto dell’ambiente e dell’albero stesso, in quanto si impiegano rami già caduti a terra da 4 a 10 anni e seccati naturalmente, in quanto gli alberi giovani non presentano le caratteristiche richieste: per produrre la sua inconfondibile aroma, infatti, gli alberi devono avere almeno 10 anni e seccati naturalmente.

Usato nella loro tradizione per riti sciamanici e scaramantici, per cerimonie religiose e portatore di buon auspicio. Sprigiona una profumazione intensa e gradevole, inibisce la diffusione di cattivi odori, favorisce la meditazione e il rilassamento, purifica gli ambienti dalle negatività.